9 marzo 2019 ore 17.30 – Concerto del soprano Yana Sheveleva e del pianista Stefano Adabbo

9 marzo 2019 ore 17.30 – Concerto del soprano Yana Sheveleva e del pianista Stefano Adabbo

Aula docenti del Conservatorio “A. Buzzolla”, Viale Maddalena n. 2 – Adria

Musiche di P.I. Ciaikovskij, N. Rimskij-Korsakov, S. Rachmaninov

Ingresso libero

 

Yana Sheveleva, soprano russo,  è nata a Eupatoria, in Crimea. Diplomatasi in Canto all’Accademia Statale d’Arte di Voroneg, ha iniziato l’attività artistica nel 1996.

Vincitrice del secondo premio e del premio del pubblico al Concorso Internazionale d’Opera di Vedène (Avignone), si è perfezionata con maestri russi ed europei quali Larissa Romera, Luigi Alva, Mauro Trombetta, Richard Hein, Národní Divadlo.

Il suo debutto operistico è avvenuto nel ruolo di Elisetta nel Matrimonio segreto di Cimarosa al Teatro di Eupatoria (Crimea). Per quanto riguarda il repertorio italiano sono seguiti, fra gli altri, i ruoli di protagonista in Rigoletto, Traviata, Elisir d’amore, Don Pasquale, Don Giovanni, Le nozze di Figaro.

Dal 1998 è stata protagonista in numerosi spettacoli al Teatro Musicale di Belgorod, città nella quale risiede.

È stata protagonista, in Russia, di molti concerti di musica da camera con programmi dedicati soprattutto alle romanze russe e al lied tedesco.

Membro di giurie in concorsi nazionali russi e internazionali, dal 2007 è docente di canto all’Istituto Statale d’Arte e Cultura di Belgorod. Responsabile della preparazione vocale al Teatro Statale di Prosa Mikhail Shepkin di Belgorod, ha collaborato con importanti registi di Mosca e di San Pietroburgo quali S. Spivak, B. Morozov, A. Kuzin e B. Varezkij.

Collabora con l’Orchestra Comunale della sua città e con l’Orchestra d’archi di Sinferopoli (Crimea).

Stefano Adabbo, nato a Lucca, si è diplomato in Pianoforte all’Istituto Musicale “Boccherini” di Lucca; in Composizione al Conservatorio di Firenze; in Musica corale e direzione di coro al Conservatorio di Firenze; in Direzione d’orchestra al Conservatorio di Milano. Si è in seguito perfezionato nello studio della direzione d’orchestra con Mario Gusella ai corsi dell’Accademia Musicale Pescarese. Ha compiuto gli studi classici.

Iniziata l’attività artistica come pianista, si è dedicato anche alla direzione di coro. Nel 1982 è divenuto assistente di Romano Gandolfi, direttore del coro del Teatro alla Scala di Milano, e per cinque stagioni ha lavorato nel teatro milanese. In seguito è stato Altro maestro del coro al Teatro Comunale di Genova, al Teatro Comunale di Firenze e – per quattro anni – al Teatro La Fenice di Venezia dove ha firmato numerose produzioni fra le quali I Capuleti e i Montecchi di Bellini, la Messa in Do minore, K. 427 di Mozart, Fidelio di Beethoven, lo Stabat Mater di Rossini, Ernani, Simon Boccanegra, la Messa da Requiem di Verdi. E’ stato quindi Direttore del coro all’Istituzione dei Concerti e del Teatro Lirico di Cagliari. Ha diretto in più occasioni il Coro del Teatro Regio di Parma e il Coro Lirico Toscano.

Svolge un’intensa attività come accompagnatore pianistico in concerti di canto in Italia, Europa e Estremo Oriente. Intrapresa l’attività di direttore d’orchestra, ha diretto composizioni di autori classici, romantici e novecenteschi oltre a capolavori del repertorio sinfonico-corale (il Requiem e la Messa dell’Incoronazione di Mozart, lo Stabat Mater e la Petite Messe Solennelle di Rossini, la Messa da Requiem di Verdi) e a opere liriche di Rossini, Donizetti, Verdi, Puccini, Wolf-Ferrari, Weill (fra gli altri).
Dedito alla diffusione della musica del Novecento, ha fondato il complesso strumentale Agon Ensemble con il quale, oltre a numerose esecuzioni del Pierrot Lunaire di Schoenberg e di Histoire du soldat di Stravinsky, ha presentato importanti lavori del Novecento storico e produzioni di autori contemporanei.
Dal 2001 è titolare della cattedra di Direzione di coro e Repertorio corale per Didattica della musica al Conservatorio di musica “A. Buzzolla” di Adria.